Feeds:
Articoli
Commenti

www.gioiagottini.com

 

 

Ecco, sono tornata dalle ferie con tante novità e un sacco di arretrati…

So che molte di voi stanno aspettando una risposta, e mi dispiace per l’attesa prolungata, ma in questi mesi sono successe molte cose (belle, e impegnative) che mi hanno tenuta a distanza da questo blog.

Astroposta mi ha dato  moltissime soddisfazioni e fatto conoscere un sacco di persone interessanti, motivate, sensibili. E’ stato un esperimento di condivisione e studio dell’astrologia e sono felice di averlo creato. Ma la sua natura completamente gratuita ha fatto sì che in alcuni periodi il lavoro e gli impegni personali avessero il sopravvento.

Nel frattempo la mia carriera ha avuto una sua evoluzione  e adesso la mia nuova “incarnazione” è quella di astrocoach (vedi sezione): da settembre trovate il mio oroscopo mensile sulle pagine di Glamour, e altre novità sono alle porte.

Per tutte quelle che sono in attesa di una risposta qui: in questi giorni vi ricontatterò per sapere se siete ancora interessate e se la domanda che avete formulato è ancora valida (altrimenti potete cambiarla!). La mia intenzione è smaltire tutte le domande fatte; non ne accetto più di nuove.

Nel frattempo potete trovare qui il mio nuovo sito di astro-coaching.

Grazie a tutte/i per l’attenzione e spero che continuerete a seguirmi.

Mi scrive una lettrice con un interrogativo sempre più diffuso:

Mi chiamo P., e vivo in provincia di Milano.
Ho trovato il tuo sito girovagando in rete, in una pigra ricerca sul metodo Jonas.
Sono infatti diversi anni che cerchiamo di concepire un bambino, la medicina non ha trovato alcun impedimento fisico e quindi le uniche proposte finora sono stati degli ‘esperimenti’, di cui ho patito puntualmente tutti gli effetti collaterali. Così, stanca di fare la cavia della scienza, ho sospeso tutto e lascio fare al caso.
Jonas male non fa di certo…
Il buffo è che anche gli astrologi mi dicono la stessa cosa dei medici: “problemi non ce ne sono, al massimo concepirai in tarda età ma vedrai che i figli arrivano” –  ma poiché ho allegramente superato i 40 la tarda si sta trasformando in fuori tempo massimo!

Vediamo quindi di trarre qualche informazione utile sulla base del tema natale di P. e anche di quella del marito, S.

La Luna è in Acquario, non proprio tra le lune più fertili ma  è comunque una Luna con buoni aspetti, quindi qui non vedo impedimenti. Continua a leggere »

piccole donne

Innanzitutto mi scuso con lettrici e lettori (e con chi è in attesa di una lettura) per il ritardo… vari impegni personali e professionali mi portano per ora ad aggiornare il blog con qualche lentezza, ma ribadisco che risponderò a tutti!

Passiamo quindi subito alla richiesta di una mamma che mi chiede qualche informazione sulle sue due bambine, sia per quanto riguarda il singolo carattere che il rapporto tra di loro. Vediamo di accontentarla analizzando i due temi in questione:

 La prima bambina, che chiamerò Zaira, ha quasi 3 anni ed è Toro ascendente Scorpione, con Luna in Vergine. Nel caso di bambini così piccoli si tende ad analizzare solo i pianeti veloci, fino a Marte, e l’attenzione si concentra soprattutto su Sole, Luna e Ascendente: gli altri elementi infatti richiedono più tempo per venire allo scoperto ed essere acquisiti come aspetti più complessi della personalità. Continua a leggere »

Continuo da questo post,

ma con qualche differenza essendo un tema di coppia: questa volta analizzerò i pianeti da Mercurio a Plutone accoppiando quelli di Lidia e quelli di Filippo, di modo da non descrivere solo le loro caratteristiche alla luce della costellazione familiare, ma anche eventuali similitudini tra i due temi.

  • Mercurio. (L) è in Scorpione vicino alla cuspide della casa IV. Può indicare un fratello/sorella minore con cui c’è un legame molto stretto, soprattutto un’infanzia condivisa, poi forse le loro strade si sono separate. Traspare l’amore e la generosità di Lidia nei suoi confronti. (F) è in Acquario in casa 11, molto vicino al Sole (padre) ma quadrato alla Luna-madre: forse è un figlio solo del padre, quindi avuto da un diverso rapporto. Questa persona è per tanto poco “raggiungibile”: potrebbe essere un problema per Filippo che ne sente la mancanza pur senza “individuarlo”. Continua a leggere »

Dopo qualche tempo mi ha riscritto Cecilia rispondendo in modo esaustivo alle considerazioni che facevo sul suo tema costellato (qui la prima parte, qui la seconda con i suoi commenti). Mi sembra quindi opportuno concludere la lettura con alcuni consigli e suggerimenti utili a “sciogliere” alcuni ordini d’amore e a mettere la giusta distanza – piena comunque di gratitudine e consapevolezza – tre sé e il clan.

  • il tema della lotta, dello scontro, della vita come fatica e opposizione può essere un retaggio importante da cui occorre liberarsi. Il mio consiglio per Cecilia è capire fino a che punto le persone con cui si scontra possono in qualche modo riproporre dei conflitti che ha ereditato dai familiari, dal padre in particolare. E’ necessario qui deporre le armi e non avere paura degli altri, ma mantenersi ricettivi e disponibili a comprendere punti di vista diversi. L’ascolto, la mancanza di giudizi netti, il saper apprezzare le sfumature sono tutti meccanismi di crescita e di evoluzione. Un altro modo positivo di vivere lo scontro “esorcizzandolo” è l’attività sportiva: magari una qualche forma di lotta simulata, come judo, karate o altre arti marziali soft? Per un Ariete ascendente Sagittario muoversi e sfogare le energie del corpo è di vitale importanza. Lettura vivamente consigliata per “evocare” i simboli ma anche metterli nella giusta prospettiva: Antonio Tabucchi, Il tempo invecchia in fretta, Feltrinelli. E’ una raccolta di racconti di un grande scrittore: sono sicura che almeno uno di questi ti rivelerà qualcosa di importante. Continua a leggere »

Il quesito che mi propone una lettrice del blog, che si firma “Bradipa”, è interessante e merita un approfondimento:

Ho una passione che mi porto avanti da quando ero bambina (anche se magari non sempre con costanza): mi piace giocare con le parole, creare racconti e storie, in una parola scrivere. Il mio sogno sarebbbe quello di riuscire a pubblicare qualcosa. Che dite riuscirò a raggiungere questo traguardo? Sinceramente, le stelle che dicono a tal proposito?

Per prima cosa, occorre analizzare il tema di Bradipa per vedere se ha le “stimmate” della scrittrice: da considerare con particolare attenzione sono la casa 3, Mercurio, la Luna e gli aspetti tra loro. Qui di seguito, il suo tema: Continua a leggere »